1. DISPOSIZIONI GENERALI

Le condizioni riportate qui di seguito si applicheranno a tutte le consegne ed a tutti i lavori del fornitore previsti in un contratto di vendita o in un contratto d’opera. Eventuali deroghe a tali condizioni saranno valide solamente se pattuite per iscritto tra le parti contraenti.

  1. OFFERTA
  2. a) Basi tecniche

Faranno fede le caratteristiche tecniche indicate nell’offerta. Ogni divergenza sostanziale dalle informazioni contenute nei cataloghi, nei disegni e nelle fotografie dovrà essere comunicata al cliente contestualmente alla consegna dell’offerta.

Tutti i documenti, che dovranno essere restituiti a richiesta, resteranno di proprietà del fornitore e non ne saranno consentite le fotocopie, i ciclostilati, la messa a disposizione di terzi e l’uso per realizzare autonomamente i materiali che vi sono descritti.

  1. b) Riserva di vendita

Il fornitore potrà vendere a terzi il materiale offerto al cliente in qualsiasi momento fino alla stipula del contratto definitivo con quest’ultimo.

  1. c) Costi di progettazione

Qualora il cliente abbia affidato al fornitore la redazione di un progetto, ma dopo la ricezione della proposta non gliene affidi la realizzazione, il fornitore avrà facoltà di chiedergli il pagamento dei costi di progettazione applicando il tariffario della SIA; tuttavia tale disposizione non si applica alle ricerche essenziali necessarie per l’elaborazione dell’offerta.

  1. d) Lavori di installazione

Tutte le operazioni attinenti all’installazione del materiale da consegnare (scelta dell’ubicazione del macchinario, studio del terreno, fornitura dei piani di costruzione e ottenimento delle autorizzazioni richieste, costruzione delle fondamenta comprese le vie di circolazione, installazione degli impianti elettrici e delle condotte idriche, realizzazione di un’idonea via d’accesso, predisposizione di un’area di lavoro di ampiezza sufficiente per eventuali depositi provvisori e premontaggi, fornitura dei dispositivi di sollevamento necessari, approvvigionamento di consumabili come i combustibili e l’aria compressa, ed eventuale esecuzione di altri lavori di costruzione) saranno a carico del cliente e non faranno parte dell’offerta.

  1. e) Utilizzo

Le istruzioni di utilizzo e manutenzione del costruttore e/o del fornitore, le direttive per un utilizzo corretto e le indicazioni dei carichi consentiti dovranno essere scrupolosamente rispettati.

  1. STIPULA DEL CONTRATTO

i contratti di vendita e d’opera saranno considerati definitivi solo dopo la firma delle parti.  Il fornitore non sarà vincolato dagli impegni presi dai suoi agenti di commercio solo se li revocherà per iscritto entro 10 giorni lavorativi dalla data della stipula del contratto.

  1. PREZZI
  2. a) I prezzi si intendono per consegne in partenza dal deposito del fornitore e per materiali caricati su veicoli da trasporto.
  3. b) Qualsiasi aumento di prezzo successivo alla stipula definitiva del contratto potrà essere riverberato sul cliente solo con l’assenso di quest’ultimo.
  4. c) Gli ordinativi effettuati nell’ambito di un contratto d’opera saranno oggetto di accordi separati (valuta, aumento di prezzo, trasporto, imballaggio, assicurazione, dogana, imposte e tasse).
  5. CONSEGNE
  6. a)Termine di consegna

Il termine di consegna decorrerà dalla data di stipula del contratto, ma non potrà precedere la ricezione di tutti i dati e documenti che il cliente dovrà comunicare né degli eventuali acconti da versare. Tale termine, che sarà fissato tenendo conto della situazione esistente alla data della firma del contratto e avrà forza cogente, potrà essere prorogato se sopravverranno eventi imprevisti e indipendenti dalla volontà del fornitore (ad es. un evento di forza maggiore, o difficoltà di approvvigionamento dei materiali, mancati funzionamenti, ecc.).   Inoltre il termine resterà sospeso fino a quando il cliente avrà versato alle scadenze previste tutti i pagamenti concordati. Il cliente potrà reclamare indennizzi per eventuali danni subiti a causa di ritardi imputabili al fornitore dopo un periodo di grazia di 2 settimane, restando esclusa qualsiasi altra rivendicazione. Detti indennizzi saranno pari ad 1/2% per ciascuna settimana completa di ritardo, ma in ogni caso non potranno superare il 5% del valore complessivo della parte della fornitura che non sarà stato possibile utilizzare entro il tempo programmato o come previsto, oppure, nel caso di un contratto d’opera, del valore dell’opera. Se dopo la conclusione del periodo di tempo corrispondente all’indennizzo massimo del 5% il fornitore non sarà ancora in grado, per un motivo a lui imputabile, di consegnare il materiale come concordato, il cliente avrà il diritto di risolvere il contratto dopo aver concesso al fornitore un ultimo ragionevole termine. Le parti saranno libere di concordare nell’ambito dei singoli contratti di vendita o d’opera altre regole che autorizzino o penalizzino eventuali variazioni dei termini di consegna.

  1. b) Trasporto

Le spese di trasporto saranno a carico del cliente. Le spedizioni saranno effettuate a rischio e pericolo del cliente, anche nel caso di consegne franco di porto. Il rischio passerà a carico del cliente appena l’invio sarà stato posto a disposizione del vettore, dello spedizioniere o del cliente nel luogo di deposito del fornitore.  Il cliente sarà tenuto a segnalare immediatamente al vettore o allo spedizioniere ed all’assicurazione eventuali danni o difetti constatati alla ricezione della merce. Se necessario per costituire delle prove, il cliente sarà tenuto a redigere un verbale firmato dagli intervenienti. La quantità di prodotti consegnati dovrà essere verificata confrontandola con le bolle di consegna. Se nessun reclamo scritto perverrà al fornitore entro 8 giorni lavorativi, l’invio sarà ritenuto accettato. Contestazioni successive saranno prese in considerazione solo se i difetti non fossero rilevabili nemmeno con una verifica accurata al momento della consegna, e se il cliente presenterà un reclamo scritto entro una settimana dalla constatazione dei difetti in questione e comunque prima della scadenza della garanzia.

  1. c) Deposito

Se dopo la comunicazione al cliente della messa a sua disposizione del materiale ordinato, detto materiale non potrà essere consegnato nei tempi previsti, ma non per colpa del fornitore, esso sarà depositato a rischio e spese del cliente presso il fornitore oppure presso un terzo.

  1. d) Montaggio e smontaggio

Il fornitore si incaricherà del montaggio o dello smontaggio del materiale consegnato solo previo accordo esplicito. Negli altri casi metterà i propri montatori a disposizione del cliente, se quest’ultimo ne farà richiesta, ferma restando la fatturazione delle ore di trasferta, di lavoro e di attesa secondo il tariffario vigente del fornitore, nonché delle spese di viaggio e di soggiorno.

Se i montatori non potranno iniziare o proseguire il lavoro senza colpa loro o del fornitore, tutte le spese supplementari derivanti da questa circostanza saranno a carico del cliente, anche se per i lavori di montaggio o smontaggio fosse stata concordato un compenso forfetario.  Inoltre sarà obbligo del cliente fornire, come convenuto e in tempo utile, il personale ausiliario e le attrezzature necessarie per il montaggio (ad es. le gru). Se il cliente sarà tenuto a mettere a disposizione del fornitore i propri montatori o il proprio personale ausiliario, i salari, le spese, le prestazioni sociali e i premi assicurativi di questi lavoratori saranno a carico del cliente.

I tempi di montaggio o smontaggio indicati dal fornitore incaricato di effettuare tali operazioni avranno forza cogente. Le circostanze non imputabili al fornitore, come impedimenti, circostanze di forza maggiore, intemperie, allestimento del cantiere non conforme al contratto, ecc., potranno comportare una proroga dei tempi. L’inosservanza dei tempi di montaggio e smontaggio a causa dei motivi suddetti non conferirà al cliente alcun diritto di annullare l’ordine né di reclamare il risarcimento del danno.

  1. CONDIZIONI DI PAGAMENTO

Salvo diverso accordo si applicheranno le seguenti condizioni di pagamento:

  1. a) per i contratti di vendita, di consegna di ricambi e di riparazione: 30 giorni dall’invio della fattura, al netto di tutte le deduzioni.
  2. b) per i contratti d’opera

1/3 alla stipula del contratto

1/3 alla notifica della messa a disposizione del materiale al cliente

1/3 30 giorni dalla data in cui il materiale sarà pronto per entrare in attività.

I pagamenti saranno sempre effettuati senza spese per il fornitore.

I pagamenti dovranno essere versati anche se fosse necessario eseguire lavorazioni supplementari sul materiale consegnato o sostituire dei componenti oppure se, per motivi imputabili al cliente, il materiale non potesse essere consegnato entro le scadenze. Tuttavia, nel caso di errata consegna o di difetti gravi imputabili al fornitore e tali da impedire l’entrata in attività del materiale, l’ultimo terzo del pagamento sarà esigibile solo dopo la ricezione del materiale nello stato convenuto contrattualmente o dopo la rettifica dei difetti in questione.

  1. MOROSITÀ DEL CLIENTE

I crediti non versati nei termini stabiliti diverranno immediatamente esigibili. L’importo dovuto sarà maggiorato di un interesse di mora decorrente dalla data di scadenza, senza necessità di alcun preavviso; tale interesse normalmente sarà pari al tasso d’interesse solitamente applicato dalle banche ai conti correnti più l’1%. Se degli acconti non fossero versati entro 30 giorni dalla loro scadenza, diverrà esigibile l’intero importo residuo. Nel caso di consegne errate o di difetti gravi imputabili al fornitore e tali da impedire l’entrata in attività del materiale, il cliente avrà facoltà di esigere la proroga dei termini di pagamento. Nell’eventualità di morosità del cliente il fornitore si riserva espressamente il diritto di recedere dal contratto e di esigere la restituzione del materiale consegnato. Nel caso di vendita a rate, il fornitore avrà facoltà di esigere il pagamento del saldo del prezzo d’acquisto in unica soluzione o di recedere dal contratto. Il fornitore avrà facoltà di recedere dal contratto e di esigere la restituzione del materiale consegnato anche se l’acquirente fosse in ritardo di pagamento solo dell’ultimo acconto.

  1. a)Se il fornitore deciderà di recedere dal contratto, il cliente sarà tenuto a fornirgli le seguenti prestazioni, oltre alla restituzione immediata del materiale eventualmente già consegnato:

–  pagamento di un canone pari al 5% del prezzo convenuto per ciascun mese completo o iniziato, a partire dalla data di consegna fino a quella di restituzione del materiale consegnato;

– il risarcimento del danno nell’eventualità di usura anomala o di deterioramento del materiale consegnato;

– il pagamento delle spese di smontaggio, trasporto e assicurazione per la restituzione del materiale consegnato, più il rimborso degli altri costi eventualmente derivanti da queste operazioni.  Il cliente sarà tenuto a queste prestazioni anche se nessuna colpa potesse essergli attribuita.

  1. b) Se il danno subito dal fornitore superasse le prestazioni citate nel paragrafo a), il cliente dovrà rimborsargli la differenza, salvo qualora dimostri l’inesistenza di proprie colpe.
  2. c) Le disposizioni precedenti si applicheranno per analogia a tutti gli altri casi di inadempimenti del contratto commessi dal cliente, ad esempio se quest’ultimo omettesse di ricevere la consegna del materiale ordinato.
  3. RISERVA DI PROPRIETÀ

Il materiale consegnato resterà di proprietà del fornitore fino alla data del pagamento integrale del prezzo pattuito, compresi tutti i costi e gli interessi aggiuntivi. Fino a tale data il materiale non potrà essere conferito in pegno, né venduto né noleggiato senza l’autorizzazione preventiva del fornitore. Ciononostante il cliente resterà responsabile del materiale. Il fornitore avrà facoltà di fare annotare la riserva di proprietà nel registro delle riserve di proprietà del domicilio del cliente.

Inoltre il cliente sarà tenuto ad avvertire immediatamente il fornitore di eventuali variazioni di domicilio o della sede legale.

  1. ASSICURAZIONE

Con decorrenza dalla data di trasferimento del rischio il cliente sarà tenuto a stipulare tutte le assicurazioni necessarie per il materiale non pagato o non pagato interamente, ad esempio a copertura dei rischi seguenti: furto, incendio, esplosione, calamità naturali, trasporto, rottura di macchinari e/o polizza casco per tutti i rischi dei macchinari e del montaggio. Il cliente cede al fornitore i diritti alle prestazioni spettanti per tali polizze. Se il cliente non fosse in grado di dimostrare l’acquisto delle polizze necessarie, il fornitore potrà stipulare direttamente le assicurazioni a spese del cliente.  Il cliente dovrà comunicare immediatamente al fornitore qualsiasi sinistro.

Eventualmente il cliente e il fornitore potranno concordare garanzie equivalenti.

  1. GARANZIA E RESPONSABILITÀ
  2. a) Garanzia estesa

Il fornitore garantisce per 1 anno, quale si realizzerà per primo, una costruzione corretta, una qualità adeguata dei materiali utilizzati ed un’esecuzione impeccabile. Se la proprietà del materiale fornito cambiasse prima della scadenza della garanzia ordinaria, quest’ultima si estinguerà contestualmente al passaggio di proprietà.

La garanzia del fornitore non si applica:

– ai materiali usati o ai loro componenti

– ai materiali non forniti da lui

– a lavori di montaggio e smontaggio non eseguiti dal fornitore, o ad oggetti modificati o riparati senza il suo consenso

– a eventuali modifiche effettuate dal cliente, con particolare riferimento al montaggio di apparecchiature supplementari sul materiale

– a qualsiasi deterioramento causato da normale usura, da usi errati o violenti, da sollecitazioni eccessive, da fondamenta insufficienti, da utilizzi e manutenzioni inadeguate, dal gelo, dall’impiego di materiali e lubrificanti inadatti, da incidenti o da eventi di forza maggiore e da circostanze analoghe

– ad articoli o materiali non fabbricati dal fornitore, ad esempio apparecchiature elettriche, pneumatici, ecc., per i quali il cliente potrà usufruire unicamente delle garanzie conferite al fornitore dai rispettivi fabbricanti

– la garanzia è strettamente limitata a quanto sopra enunciato. In particolare, sono espressamente escluse tutte le altre o più ampie pretese (come la riduzione del prezzo o la rescissione) e tutti gli altri danni diretti o indiretti subiti dal cliente (ad esempio quelli derivanti dall’impossibilità di servirsi del materiale oggetto del contratto, o dalla chiamata in causa del cliente per danni subiti da terzi in relazione alla consegna ed all’utilizzo dell’oggetto del contratto). Tuttavia questa limitazione non si applica ai danni manifestamente causati da una colpa grave o da un intento fraudolento del fornitore.

b) Diritto di rivalsa

Se il fornitore fosse chiamato in causa da terzi per un danno e vi fosse una responsabilità in solido, il fornitore potrà esercitare la rivalsa contro il cliente per tutte le spese sostenute, sempre che nessuna colpa grave sia dimostrata a suo carico.

  1. c) Prestazioni conferite dalla garanzia

I difetti dei quali il fornitore dovrà farsi carico per effetto della presente garanzia dovranno essere eliminati il più rapidamente possibile e i relativi componenti dovranno sostituiti senza spese per il cliente.

Le verifiche del funzionamento, eventualmente chieste dal cliente ed eseguite dai montatori del fornitore, non saranno incluse nelle prestazioni previste dalla garanzia e saranno fatturate

  1. DIRITTO APPLICABILE

I contratti stipulati saranno disciplinati dal diritto svizzero.

  1. LUOGO DI ADEMPIMENTO E FORO COMPETENTE

La sede del fornitore sarà ritenuta il luogo di adempimento di tutte le obbligazioni derivanti dal presente contratto.
Per tutti i contenziosi originati dal presente contratto sarà competente il foro della sede del fornitore.

Basilea, 21 ottobre 1998.